I 5 tipi di apparecchio ortodontico

Quando pensiamo ai diversi tipi di apparecchio ortodontico ci viene subito in mente la loro funzione estetica, e questo accade soprattutto se utilizziamo spesso i social e ci paragoniamo, ad esempio, ai sorrisi perfetti e patinati delle star di Instagram.

In realtà l’ortodonzia si occupa della correzione delle malformazioni dei mascellari e mandibolari e può avere un impatto a 360 gradi sul nostro organismo e sulla qualità della vita. Le sue principali funzioni sono:

  • Masticatoria
  • Respiratoria
  • Della fonazione
  • Estetica
  • Igienica

Lo scopo delle terapie ortodontiche infatti è quello di permettere ai pazienti di respirare, masticare, parlare e pulire i denti nel modo migliore. 

Una posizione degli elementi dentali non corretta non è solo una questione estetica. I denti più dritti e correttamente masticanti permettono una migliore fonetica e una detersione più semplice. In questo modo si riduce il rischio di carie e di infiammazione delle gengive. 

Tutti abbiamo almeno sentito parlare di questi dispositivi medici, magari grazie alla famosa canzone Last Friday Night di Katy Perry. Tuttavia è molto più raro conoscere le differenze e le specificità dei diversi tipi di apparecchio ortodontico, che vengono utilizzati a seconda dell’età del paziente, della sua situazione clinica e delle sue necessità personali.

I tipi di apparecchio ortodontico: quali sono?

Lo sapevi che si ha traccia di questi dispositivi medici sin dall’antichità? 

Trattamento con apparecchio ortodontico

I diversi tipi di apparecchio ortodontico hanno una lunga storia: in occasione di scavi archeologici greci ed etruschi, infatti,  sono stati rinvenuti degli apparecchi ortodontici primitivi. La parola ortodonzia, invece, appare per la prima volta nel XVIII secolo. Nel tempo questi dispositivi medici si sono evoluti a seconda delle nuove tecnologie, delle competenze dei dentisti che li hanno realizzati e di tutte le possibili necessità dei pazienti nelle diverse fasi dello sviluppo.

 

Tra questi ci sono 5 dispositivi ortodontici molto più noti e più utilizzati di altri: 

  1. Apparecchio ortodontico e ortopedico (espansore palatale)
  2. Apparecchio ortodontico mobile
  3. Apparecchio ortodontico fisso in metallo o in ceramica
  4. Apparecchio ortodontico linguale 
  5. Allineatori trasparenti

Apparecchi ortodontici per bambini (e non solo!)

uno dei tipi di apparecchio ortodontico per bambini

In realtà non esistono dispositivi ortodontici pensati per un uso esclusivo di bambini e adolescenti, ma è più frequente l’utilizzo di apparecchi con azione ortopedica, oltre che ortodontica, e di apparecchi mobili per intercettare problemi di corretto sviluppo e funzionamento della bocca. In seguito gli apparecchi fissi completano il trattamento ortodontico, allineando i denti.

L’espansore del palato è un esempio di apparecchio ortodontico con funzione ortopedica. Si tratta di un dispositivo di tipo fisso molto efficace nell’agire, prima dell’età dello sviluppo, sia a livello dentale che scheletrico. Permette di ottenere dei risultati irraggiungibili con altri tipi di apparecchio ortodontico.

L’apparecchio ortodontico mobile

L’apparecchio ortodontico mobile può essere messo e tolto in modo autonomo dal paziente e viene usato in modo particolare in età infantile, prima che si sviluppi la dentatura permanente. Il trattamento, di tipo ortodontico e ortopedico, è mirato ad accompagnare la crescita delle ossa mascellari e mandibolari del paziente, intercettando eventuali interferenze funzionali, come una scorretta deglutizione. Spesso si accompagna a una mirata terapia specialistica logopedica.

Sono apparecchi che vanno portati circa 10-12 ore al giorno, principalmente la notte, e vanno applicati a denti ben puliti e vanno lavati accuratamente prima di essere nuovamente indossati.

L’apparecchio ortodontico fisso: non solo quello di Ugly Betty!

L’apparecchio ortodontico fisso, a differenza di quello mobile, non può essere tolto in modo autonomo dal paziente, ma richiede comunque una buona collaborazione. Le forze necessarie ad allineare correttamente i denti agiscono per tutto il giorno, con una pressione calibrata e costante nel tempo.

Oltre alla più nota versione in metallo, quella che ci ricorda la famosa serie tv Ugly Betty, esiste anche l’apparecchio in ceramica, molto più discreto ma anche più fragile.

Apparecchio ortodontico linguale

apparecchio ortodontico linguale

L’apparecchio ortodontico linguale è l’alternativa all’apparecchio ortodontico fisso e agli allineatori trasparenti. Ha un funzionamento simile all’apparecchio fisso, ma i fili metallici e i brackets andranno applicati sulla parte interna dei denti. In questo modo viene garantita al massimo l’estetica del paziente perché è un dispositivo totalmente nascosto.

Gli apparecchi ortodontici per adulti: anche questo è un termine improprio?

Esistono apparecchi ortodontici per adulti? Anche in questo caso si possono utilizzare senza alcun problema i dispositivi medici già citati, tuttavia, è più frequente l’utilizzo degli allineatori trasparenti o dell’ apparecchio linguale. Questi ultimi infatti, sono più comodi e discreti rispetto, ad esempio, all’apparecchio ortodontico fisso.

Gli allineatori trasparenti

allineatori trasparenti

Quando parliamo di allineatori trasparenti, o aligner, indichiamo una serie di mascherine realizzate su misura che esercitano una pressione lieve, ma costante, sui denti. È necessario cambiare le mascherine circa ogni settimana, a seconda delle istruzioni dell’ortodontista.   

Grazie alla pianificazione digitale con immagini 3D è possibile vedere in anticipo il piano di trattamento, lo spostamento graduale degli elementi dentali e il risultato finale. L’intero trattamento, in media, può durare dai 10 ai 20 mesi. 

Se da un lato questo trattamento non causa alcun fastidio ed è molto comodo da portare, il risultato finale dipende dalla costanza di chi lo indossa: gli allineatori vanno indossati non meno di 22 ore sulle 24 per poter garantire il risultato programmato!

Quale apparecchio ortodontico fa per te?

Cristiana Zerosi, dentista a Milano

Per rispondere a questa domanda avrai bisogno di una prima visita, in cui le nostre specialiste in ortodonzia, le dottoresse Cristiana Zerosi e Guia Guenza, andranno a valutare qual è lo stato di salute della tua bocca e determineranno se è utile un intervento ortodontico.

Raccoglieranno, poi, una serie di elementi utili alla formulazione di una diagnosi: lastre rx, impronte digitali, fotografie del viso e della bocca sono indispensabili! In seguito, pianificheranno insieme a te il piano di trattamento ortodontico più indicato.

Noi dello Studio Zerosi abbiamo una grande passione per l’ortodonzia, non solo come terapia odontoiatrica, ma come pezzo di un ingranaggio che rappresenta la salute e il benessere dei nostri pazienti. Se vuoi approfondire la tua situazione con una delle nostre ortodontiste non esitare a contattarci. Saremo felici di aiutarti!

 

Scopri la soluzione più adatta a te!

Tabella dei Contenuti

Studio Zerosi - Milano - Covid-19

SIAMO PRONTI PER LA RIPRESA Abbiamo da sempre a cuore la difesa della vostra salute, per questo motivo i nostri protocolli di …

Studio Zerosi - Milano - Storia

E’ con immenso piacere che ringraziamo il Dr. Paolo Zampetti per aver ricordato nel suo libro ” Odontostoria tra gli uomini che …

Studio Zerosi - Milano - Dr.ssa Zerosi

Quante volte ci siamo recati dal dentista con la paura di dover fare un’anestesia con i disagi e fastidi della classica siringa? …